FANDOM


"Fidati di me"
W1x02
Informazioni
Titolo originale: "Trust Me"
Prima TV U.S.A.: 17 ottobre 2013
Prima TV Italia: 10 maggio 2015
Flashback di:
Scritto da: Rina Mimoun
Diretto da: Romeo Tirone
Cronologia Episodi
Precedente: "Nella tana del coniglio"
Successivo: "Non ti scordar di me"

"Fidati di me" è il secondo episodio dello Spin-off.

Sintesi

Nel Paese delle Meraviglie, Alice escogita un piano per trovare Cyrus e usare la sua Bottiglia per scoprire chi sia contro di lei e chi invece le è amico. Nel frattempo, la Regina Rossa e Jafar si scontrano e nei flashback vediamo come Alice e Cyrus si sono innamorati e come lui sia finito nel Paese delle Meraviglie.

Riassunto

Ad Agrabah, Jafar incontra il venditore di sciarpe Farzeen Shahmed, che lo invita ad entrare nella sua dimora. Jafar gli chiede da dove venga la sua improvvisa fortuna; questi è messo in soggezione e risponde impacciato di aver fatto buoni investimenti, poi si allontana con la scusa di spegnere il fuoco. Appena si trova nell'altra stanza, Farzeen prende la Bottiglia del Genio ed evoca Cyrus; chiede al Genio di andarsene lontano da Agrabah e questo viene risucchiato nella Bottiglia, che scompare. Jafar entra appena in tempo per vedere il Genio sfuggirgli dalla mani; furioso, attacca Farzeen soffocandolo con la Magia, gli chiede dove abbia mandato Cyrus e, quando lui non risponde, lo uccide.

La Bottiglia trasporta Cyrus attraverso le dimensioni, fino a farlo giungere nel Paese delle Meraviglie.

Il Fante viene svegliato di soprassalto da dei forti rumori: è Alice che si esercita con la spada contro un albero. La ragazza lo incita ad alzarsi, perché ha escogitato un piano che permetterà loro di ritrovare Cyrus: trovare la sua Bottiglia, esprimere tre piccoli desideri e poi attendere che lui venga risucchiato nella sua prigione. Il Fante fa notare che, se lui strofinerà la Bottiglia, allora Cyrus sarà il suo Genio, ma Alice dice di volersi fidare di lui. Il ragazzo chiede poi chi debba svegliare il Bianconiglio, ma lei suggerisce di lasciarlo lì. In realtà la creatura è sveglia e sta origliando la loro conversazione.

Quando Alice prende in mano il Ciondolo, Cyrus si risveglia di soprassalto nella prigione di Jafar.

Nel suo castello, la Regina Rossa è assediata dalle richieste dei contadini. Improvvisamente tutti nella sala si bloccano; la Regina invita Jafar a farsi avanti e lui compare seduto sul suo trono, chiedendole perché non si prenda il rispetto della gente con la forze, anziché stare ad ascoltare le loro richieste. I due parlano dei loro obiettivi una volta trovata la Bottiglia, e Jafar ordina alla Regina di impegnarsi di più nella ricerca. La donna afferma di avere delle responsabilità, al che lui fa esplodere tutti i sudditi presenti in sala e poi se ne fa con un ultimo avvertimento.

Alice incita il Fante a tenere il passo, mentre avanzano nei boschi; lui le chiede cosa farà se, una volta trovato Cyrus le cose tra loro saranno diverse, ma lei non prende neanche in considerazione l'eventualità. Poi i due si fermano davanti ad un lago, che blocca loro la strada.

Il Bianconiglio arriva al cospetto della Regina Rossa per riverirle le mosse di Alice e del Fante, e la donna vuole subito sapere dove si trovi la Bottiglia.

Alice consiglia di attraversare il lago a nuoto, ma il Fante non sa nuotare. Lei allora propone di farsi dare un passaggio dalla Fata che abita il lago, mentre lui preferirebbe circumnavigarlo. Infine Alice lo convince ed assieme iniziano a battere la mani, finché non appare la Fata Argentea. Appena vede il Fante, la Fata lo schiaffeggia, rimproverandolo per essersene andato dal Paese delle Meraviglie, ma poi accetta di portali sull'altra sponda e li fa alzare in volo.

Nella prigione, un vecchio intrappolato da Jafar tenta di distrarre Cyrus dal suo dolore con una partita a scacchi, ma lui decide di scrivere un messaggio sulla carta magica.

Dopo il loro incontro, Cyrus consegna ad Alice tre rubine che rappresentano i suoi desideri. La ragazza libera il Bianconiglio dalla sua sacca, scusandosi per averlo imprigionato. Cyrus spiega ad Alice le regole della sua Magia; la ragazza chiede se può liberarlo, ma lui racconta che in passato qualcuno ci ha provato, con terribili conseguenze. Poi i due si incamminano nel labirinto di arbusti.

Con le sue parole fuori luogo, il Fante fa arrabbiare Argentea, che lo lascia precipitare nel lago. Alice si tuffa a sua volta per salvarlo e riesce a portarlo fino ad un isolotto in mezzo al lago. La ragazza chiede come possa essere cambiato a tal punto da spezzare il cuore della Fata e lui le ricorda che anche Cyrus potrebbe essere diverso da come lei se lo aspetta, poi ribadisce che è lì solo per ottenere i desideri promessi.

Mentre mangiano, Cyrus si comporta in modo furtivo e confessa di essere in fuga da un uomo di nome Jafar, che lo cerca per i suoi desideri. Alice gli chiede se voglia tornare nella Bottiglia ma lui rifiuta e anzi si offre di farle conoscere il mondo. La ragazza vuole però sapere di più riguardo le avventure che ha vissuto; lui racconta di aver ucciso un Drago grazie alla sua abilità nella scherma e poi le dona una rosa di carta magica che fa sbocciare con la Magia. Alice gli chiede di insegnarle la scherma e la rosa diventa rossa.

La Regina Rossa dice a Jafar di sapere dov'è la Bottiglia, ma prima ha delle richieste. Lo stregone si spazientisce e, dopo averla bloccata, la costringe a rivelargli dove sia la Bottiglia.

Alice è arrabbiata perché non c'è modo per lasciare l'isolotto e raggiungere la riva; improvvisamente lo scoglio si muove e fa cadere i due in acqua, lei capisce che non è quello che sembra. La ragazza si immerge, per poi riaffiorare sulla testa della gigantesca tartaruga che è in realtà l'isolotto; minacciando la creatura con la spada, Alice si fa portare a riva.

Cyrus aiuta Alice ad esercitarsi con la spada, si complimenta per i suoi miglioramenti e le da dei consigli per migliorarsi. La ragazza parla di come sappia impegnarsi sul serio quando desidera qualcosa, poi i due tornano a duellare. Infine, il Genio riesce a disarmare Alice e la mette blocca contro un albero; la ragazza chiede come si può liberare dalla situazione e lui le suggerisce di essere creativa. Alice lo bacia e Cyrus lascia andare le spade, per poi baciarla a sua volta.

Argentea raggiunge il Fante ed Alice e minaccia di portare il ragazzo dal Brucaliffo per riscuotere la taglia sulla sua testa. Il Fante la convince a rinunciare per il bene di Alice.

Cyrus invita Alice ad esprimere i suoi desideri, perché si è innamorato di lei e non vuole passare l'eternità a rimpiangerla. Lei gli promette di non esprimere i desideri, così potranno rimanere assieme. I due si baciano e poi Cyrus propone di seppellire la sua Bottiglia.

Sul Tappeto Volante, Jafar evoca migliaia di insetti ed ordina loro di trovare la Bottiglia.

Nascosti, Alice e il Fante vedono Jafar intento a cercare la Bottiglia. Il ragazzo è preoccupato, ma lei rivela che l'oggetto non è mai stato lì: era solo un'esca per scoprire chi era il loro nemico.

Alice porta il Fante nel luogo dov'è realmente nascosta la Bottiglia, ma qualcuno li ha preceduti.

Dalla sua gabbia, Cyrus riesce a far volare fuori un uccellino di carta magica, ordinandogli di trovare Alice. Jafar irrompe nella prigione ed ordina a Cyrus di indicargli il luogo in cui si trova la Bottiglia; la Regina Rossa li raggiunge, affermando che ora l'oggetto è in suo possesso, ma non intende consegnarlo a Jafar, così lui ora la dovrà rispettare. Adesso lui ha il Genio, a lei ha la sua Bottiglia.

Alice crede che Cyrus l'abbia abbandonata e non vuole nemmeno trovare un riparo per la notte.

Il Bianconiglio torna dalla Regina Rossa ed afferma di aver adempiuto al suo compito, ma lei non vuole ancora sciogliere il loro accordo e gli chiede come sapesse della Bottiglia. Lui risponde di averli visti.

Prima di sotterrare la Bottiglia, Cyrus chiede ad Alice se si renda conto di quello che dovranno affrontare, ma lei dice di essere certa delle sue azioni. Mentre i due si allontanano, dopo aver nascosto la Bottiglia, il Bianconiglio li spia.

Il Fante invita Alice a dormire, ma lei è troppo turbata. Il ragazzo prova a convincerla che Cyrus tiene ancora a lei; dal canto suo, Alice ricorda come già suo padre l'abbia abbandonata, nonostante l'amasse. Poco dopo arriva l'origami volante di Cyrus: il messaggio invita Alice a lasciare subito il Paese delle Meraviglie. Lei scrive sul retro che verrà a prenderlo e fa decollare nuovamente l'origami.

Citazioni

Jafar: I tuoi guadagni sono modesti. Eppure, la tua casa è ben arredata.
Farzeen: Grazie.
Jafar: Non era un complimento, ma un'osservazione.

Alice: Ho un piano, Fante.
Fante: E dei vestiti nuovi... Dove li hai presi?
Alice: È passato lo Stendi-biancheria.
Fante: Ma certo, è ovvio. [...] Secondo te passerà una caffettiera?

Alice: Non si può evitare di innamorarsi, Will.

Cyrus: Credi davvero che l'amore sia così potente da renderci liberi?
Alice: Credo che il nostro lo sia.

Fante: Se qualcuno ti ama veramente, non ti lascierà mai.

Fante: Ricordo che hai detto che se ami veramente qualcuno non ti servono delle prove...
Alice: È così. Ma fa piacere averle.

Curiosità

  • Nel logo della serie appare la Fata Argentea.
  • Il riassunto di inizio episodio viene fatto dal Bianconiglio.
  • La gabbia di Cyrus è fatta d'argento per impedirgli la fuga, infatti quel metallo blocca il potere dei Geni.
  • La Magia del Genio deve sottostare a quattro regole: non può uccidere, non può resuscitare i morti, non può cambiare il passato e non può costringere qualcuno ad innamorarsi.
  • Cyrus ha ucciso un Drago ed è molto abile nel fare gli origami.

Once Upon a Time in Wonderland Episodi


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.