FANDOM


"Pagina 23"
6x14
Informazioni
Titolo originale: "Page 23"
Prima TV U.S.A.: 26 marzo 2017
Prima TV Italia: 5 aprile 2017
Flashback di:
Scritto da: David H. Goodman
Brigitte Hales
Diretto da: Kate Woods
Cronologia Episodi
Precedente: "Figli"
Successivo: "Un posto sorprendente"

"Pagina 23" è il quattordicesimo episodio della sesta stagione.

Sintesi

Credendo che non ci sia posto a Storybrooke sia per lei sia pr Regina, la Regina Cattiva pianifica di eliminare la sua altra metà usando Robin come esca per la sua trappola. Uncino, determinato a far funzionare le cose con Emma, si rivolge al suo vecchio amico Capitano Nemo per un consiglio, ma Gideone rovina i suoi piani prima che possa sistemare la situazione. In un flashback ambientato nella Foresta Incantata, la Regina Cattiva impara un'inattesa lezione sulla vera causa delle sue sofferenze.

Riassunto

Foresta Incantata. La Regina Cattiva è alla continua caccia di Biancaneve. Suo padre Henry continua a dirle di provare a dimenticare la loro faida che li porterà entrambi alla rovina e mostrare pietà e si farà rispettare dai suoi sudditi, ma Regina è irremovibile... e fa il consueto buco nell'acqua, minaccia il villaggio e fa per ucciderli, ma a fermarla stavolta è Trilli, priva di ali, polvere e bacchetta. La ex-fatina, si ritiene responsabile del suo comportamento e intende ritrovare per lei, l'uomo col tatuaggio del leone sul polso. Regina rifiuta ma Trilli rivela il suo vero motivo di non avvicinarsi a quell'uomo: non crede di meritarlo. Regina quindi, accetta la sfida di farsi (e lasciarsi) amare da qualcuno della fatina.

Storybrooke. Il Doopleganger di Regina, racconta della pozione di Jekyll al altro Robin, il quale continua a dire che lui e questa Regina sono simili in quanto alter-ego di altre persone. La Falsa Regina si offre di riportare Robin nella Dimensione Senza Salvatrice, se in cambio le ruberà una cosuccia che si trova in una tomba del Cimitero.

A casa Nolan, tutti festeggiano per la proposta di Uncino di sposarsi con Emma, ma i preparativi verranno fatti dopo aver sconfitto Gideone e recuperato la Falsa Regina Cattiva.

Finito di scavare la buca nella tomba, Robin estrae un baule con dentro le Forbici delle Parche. Il piano è separare i due alter-ego di Regina per potersi ferire una sull'altra senza far male a se stessi e duellare lealmente.

Uncino viene raggiunto al molo dal suo padrino Nemo, dimessosi dall'Ospedale. Nemo informa Killian, che presto lui, Liam II e la ciurma del Nautilus, partiranno da Storybrooke, per esplorare i mari del Mondo Reale, contento che abbia seguito i suoi consigli. Uncino rivela allora che in passato aveva ucciso il padre del suo futuro suocero e teme che non lo vedano di buon occhio quando la sua famiglia lo saprà. Nemo gli consiglia di dire la verità a loro e chiedere perdono, ma Uncino teme di non riuscirci.

Henry, cercando la penna, si ritrova davanti la Regina Cattiva che l'ha in mano, spiegando che vuole un duello leale con Regina, senza appoggi esterni. Henry però dice di non averne intenzione, credendo che la pozione di Jekyll non le ha divise una col male e l'altra con il bene soltanto, pensando che le due possano convivere pacificamente insieme. La Regina rifiuta e presa la penna se ne va dando a Henry un fagotto da dare a Regina. Henry però le ha fatto un ultima domanda: ora che si è vendicata su Biancaneve, è davvero felice come sperava?

Henry tenta di convincere la figlia che la vendetta non la renderà felice, ma la Regina è, come al solito, irremovibile. Ma Henry rivela di volerla aiutare: le consegna una mappa di Cora che porta ad un oggetto potente che l'aiuterà a trovare Biancaneve. Regina è commossa.

Il fagotto si rivela essere la famosa Pagina 23 modificata del Libro di Regina e Robin che si baciano, con un messaggio che chiede a Regina di andare all'ufficio del Sindaco da sola. Regina e i suoi, capiscono quasi tutto e Emma di offre di battersi con la Regina, ma Regina decide di andare da sola come da istruzioni, decisa a terminare la loro battaglia.

Robin facendo la parte dell'ostaggio, si convince che effettivamente, il piano della Regina è un po' svalvolato e che se lui è a Storybrooke è per un motivo, che non è salvare Regina, ma salvare LA Regina. E prova a trattare con lei, provando a portarla con lei nella Dimensione Senza Salvatrice e ripartire da zero.

Henry conduce la figlia al luogo dell'artefatto potente: una porta di Magia Bianca. Henry, con l'aiuto di Trilli, aveva condotto Regina lì per avere la Freccia di Cupido. Regina però ha ancora in testa la vendetta.

Osservando l'assassinio di Robert tramite un acchiappasogni con l'intenzione di bruciarlo, Uncino si fa beccare da Emma che scopre la verità. Uncino rivela disperato, che aveva vergogna e paura per quell'orribile azione per poterla raccontare. Emma però è delusa, non tanto dalla poca sincerità di Killian, tanto per la sua fiducia nei suoi confronti e restituisce l'anello al pirata.

Uncino ritrova Nemo al porto che sta imbarcando le provviste, e Uncino racconta ciò che è accaduto. Killian termina chiedendo se, come al loro primo incontro, il Nautilus potrebbe aiutarlo a scoprire le sue potenzialità a bordo. Nemo risponde che salperanno all'alba.

Regina raggiunge l'ufficio del sindaco e la battaglia ha inizio.

Spellando un fiore, Regina crea un incantesimo che individui Biancaneve, dopodiché prende la Freccia e trasforma la Freccia dell'amore, in una Freccia d'odio.

Recisi i loro fati, Regina e la Regina cattiva sono finalmente separate e si armano di spade e combattono.

La Freccia scagliata da Regina, la conduce al suo stesso Castello, immaginando che Bianca sia lì e punta nel suo armadio, dove non ci sono altro che abiti e uno specchio dove la freccia trapassa la testa riflessa di Regina: lei è la persona che lei stessa odia di più.

La battaglia tra lei due è avvincente ma breve, dato che Regina si ritrova disarmata, ma un bel cesto di mele capovolge la situazione. E dopo altri due colpi di magia, la Regina Cattiva si ritrova legata ad un muro e con il cuore estirpato. Mentre si accinge a schiacciarlo, Regina rivive il momento della Freccia di Cupido nello specchio e... libera la Regina, e decidendo di accettare finalmente l'amore e l'odio, fonde il cuore della Regina e il suo insieme, suddividendo ai due cuori, la stessa quantità di buio e luce e rimettendoli a posto. Accettando finalmente se stessa in tutti i sensi e versi, anche la Regina Cattiva è della stessa opinione.

Sistemato l'ufficio, la Regina dice di aver riportato Robin nella sua Dimensione, a casa, con la Bacchetta dell'Apprendista. Chiacchierando, le due capiscono che non attraversare la porta della locanda è stata la scelta migliore da fare e che Trilli si sbagliava. Detto questo, la Regina si chiede dove possa ripartire da zero e Regina ha già in mente un idea.

Henry accetta di portare l'alter-ego di sua madre in una Dimensione dove possa essere ben accetta. Prima di partire, per la prima volta in assoluto, la Regina Cattiva si scusa con Biancaneve e dopo aver salutato Zelena ed Henry, parte per il Mondo "dove la Regina Cattiva avrebbe potuto ricominciare da zero". Ossia, nella Dimensione Senza Salvatrice davanti a quella fatidica porta della Taverna, ad abbracciare il suo vero amore: Robin di Locskley, il quale la perdona per il rapimento e le offre da bere per la riuscita del piano.

Poco prima di imbarcarsi sul Nautilus, Mary Margaret compare e informa Uncino che entrambe le due Regina hanno avuto il loro lieto fine, concludendo con la frase "l'amore può riuscire a salvare anche l'anima più oscura, basta solo crederci". Uncino continua a riflettere sulle parole della donna, sale sul Nautilus, è saluta Nemo e suo fratello per stare con Emma, ma il sottomarino s'imbarca improvvisamente su ordine, o meglio, grazie alla magia di Gideone.

Citazioni

Curiosità

C'era Una Volta Episodi

Prima Stagione
Seconda Stagione
Terza Stagione
Quarta Stagione
Quinta Stagione
Sesta Stagione
Settima Stagione

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.