FANDOM


Mai più un lieto fine
1x01.jpg
Informazioni
Titolo originale: Pilot
Prima TV U.S.A.: 23 ottobre 2011
Prima TV Italia: 25 dicembre 2011
Flashback di:
  • Un po' tutti
Scritto da: Edward Kitsis
Adam Horowitz
Diretto da: Mark Mylod
Cronologia Episodi
Successivo: "La cosa che più ami"

Mai più un lieto fine è il primo episodio della prima stagione.

Sintesi

Il giorno del suo ventottesimo compleanno, Emma Swan, protagonista della serie, riceve la visita di Henry, il figlio che ha dato in adozione dieci anni prima. Il bambino le chiede di riaccompagnarlo a Storybrooke, la cittadina dove abita con la madre adottiva, Regina Mills, e dove è convinto vivano tutti i personaggi delle favole. Emma si convince che suo figlio non sia amato da Regina e decide di rimanere a Storybrooke per controllare la situazione. In quel momento, l'orologio del municipio, da anni fermo, riprende a funzionare.

Riassunto

Nella Foresta Incantata, il Principe Azzurro cavalca nel bosco per raggiungere la sua amata Biancaneve. Quando infine la trova è già morta, ma il Bacio del Vero Amore spezza il sortilegio della Regina Cattiva e la principessa si risveglia.

I due si sposano davanti a tutto il regno, ma la cerimonia è interrotta dall'arrivo della Regina che promette ai presenti di distruggere la loro felicità: non avranno mai più un lieto fine, fosse l'ultima cosa che fa. Il Principe cerca di colpirla con la spada, ma lei sparisce in una nuvola di vapore.

Nel nostro mondo, Henry Mills è impegnato a leggere un libro di fiabe, su un autobus diretto a Boston. Una volta arrivato, prende un taxi e paga con una carta di credito.

Al tavolo di un locale, un uomo di nome Ryan ha un appuntamento con una donna bionda. I due si sono conosciuti via Internet e lei parla un po' di sè: oggi è il suo ventottesimo compleanno e non ha nè famiglia nè amici. Poi la donna, il cui nome è Emma Swan, dice di voler indovinare qualcosa sul conto di lui; gli racconta che ha sotratto del denaro dal suo datore di lavoro ed ha abbandonato la moglie e i figli. Ryan capisce che Emma è la persona che ha pagato parte della sua cauzione e ora l'ha trovato per riscuotere il denaro, a quel punto scappa dal locale. La sua fuga non dura molto ed Emma lo cattura. La donna va poi al suo appartamento dove si concede un muffin per festeggiare il compleanno; spegne la candela e desidera di non dover più passare un compleanno da sola. In quel momento suona il campanello e alla sua porta si presenta Henry, dicendo di essere suo figlio.

Henry entra nell'appartamento e le spiega che è lui il bambino che ha dato in affidamento dieci anni fa. Emma gli chiede di darle un minuto e si chiude in bagno. Quando si calma ed esce, Henry le chiede di andare a casa con lui. Quando lo minaccia di chiamare la polizia, Henry dice che avrebbe detto che era stato rapito; a quel punto Emma gli svela che riesce a capire quando le persone mentono e inizia a chiamare, ma Henry la blocca dicendole che ha bisogno che lei vada a Storybrooke con lui, nel Maine. Emma accetta con riluttanza.

Nella Foresta Incantata Biancaneve, ormai incinta, ripensa alle minaccie di Regina ma il Principe Azzurro cerca di calmarla dicendo che erano solo parole. Biancaneve gli ricorda che era stata avvelenata solo perché pensava che fosse più bella di lei. Il Principe chiede cosa può fare per rassicurarla e Biancaneve chiede di parlare con il prigioniero che può vedere il futuro. Il Principe esita, ma Biancaneve insiste e gi assicura che il loro bambino sarà al sicuro. Il Principe allora accetta anche se non è molto sicuro.

Mentre Henry e Emma si dirigono verso il Maine in macchina, il ragazzino chiede di fermarsi per prendere qualcosa da mangiare, ma Emma rifiuta dicendo che non stanno facendo un viaggio di piacere. Henry comincia a leggere le fiabe dal suo libro, sostenendo che sono tutte vere. Quando Emma afferma il contrario, Henry le chiede di capire se sta mentendo. La donna lo fa ma sottolinea il fatto che solo perché una persona crede che qualcosa sia reale, non è detto che lo sia per forza.Henry risponde dicendo che è proprio questo che rende le cose reali e che lei lo aiuterà a sistemare alcuni problemi.

Un carciere porta Biancaneve e il Principe Azzurro a vedere Tremotino, avvertendoli di non rivelare i propri nomi. Quando arrivano alla cella, Tremotino riconosce immediatamente i visitatori, rendendo inutili i loro tentativi per non farsi riconoscere. Lui dice loro che può rassicurarli ma vuole qualcosa in cambio. Il Principe rifiuta ma Biancaneve insiste e chiede cosa vuole. Tremotivo vuole sapere il nome del loro bambino e Biancaneve glielo rivela; a quel punto lui dice che presto saranno tutti imprigionati, in un orribile posto in cui tutto il loro amore li verrà strappato via.

Emma ed Henry arrivano a Storybrooke. Lui si rifuita di darle il proprio indirizzo, ma Emma non demorde. Nota che l'orologio della città è bloccato ed Henry le spiega che Regina ha mandati tutti lì e li ha intrappolati, congelandoli nel tempo. Quando Emma chiede per quale motivo non se ne vanno, Henry l'avverte che accadono cose brutte a chi ci prova. A quel punto arriva un uomo, Archie Hopper e Henry lo saluta. Dice ad Emma che Henry è il figlio del sindaco e le dà l'indirizzo. Quando Henry sostiene che era in gita, Archie gli dice di non dire bugie perché vuol dire cedere al proprio lato oscuro. Quando Archie se ne va, Henry dice che in realtà lui è il Grillo Parlante, ma non lo sa e là nessuno ricorda chi è davvero. Tutti sono stati congelati nel tempo e nulla cambia.

Il Principe si riunisce con il consiglio e insiste sul fatto di combattere. Il Grillo lo avverte che combattere significa cedere al proprio lato oscuro. Biancaneve dice che ormai non c'è nulla da fare perché il futuro è già stato deciso, ma il Principe dice che se Tremotino dice la verità allora la loro bambina sarà la loro salvatrice. In quel momento arriva la Fata Turchina con una squadra di soldati che portano un albero mistico dicendo a tutti che il legno di quell'albero può resistere al sortilegio. Chiede a Geppetto se può aiutarli. Lui accetta ma Turchina avverte i presenti che l'albero può proteggere solo una persona.

Henry chiede ad Emma di non riportarlo dal sindaco, spiegandole che la sua madre adottiva è cattiva e fa solo finta di volergli bene. Il sindaco, Regina Mills (la Regina Cattiva) corre fuori e lo abbraccia, ma lui insiste sul fatto che ha trovato la sua vera madre e corre dentro. Lo Sceriffo Graham è con lei e va dentro a controllare Henry mentre Regina invita Emma a bere un bicchiere di sidro di mele e spiega che non sapeva chi fossero i veri genitori di Henry. Emma rassicura Regina dicendole che non c'è nulla di cui preoccuparsi e che il padre di Henry non sa nemmeno che esiste. Regina spiega che è severa con suo figlio perché vuole il meglio per la sua vita. Quando Emma inizia a parlare del libro di fiabe di Henry, Regina afferma che non ne sa nulla ed invita Emma ad andarsene. Mentre torna verso la macchina, Emma nota che Henry la guarda dalla finestra della sua camera. Quando è sulla strada del ritorno, per un attimo distoglie lo sguardo dalla strada e vede che Henry ha lasciato il suo libro di fiabe sul sedile della macchina. Quando alza lo sguardo, vede un lupo in mezzo alla strada, sterza velocemente e colpisce il cartello della città, perdendo i sensi. Il libro si apre e rimane aperto sulla pagina che vede Geppetto al lavoro.

Geppetto e suo figlio Pinocchio stanno lavorando intagliando l'albero incantato per renderlo una teca magica. Nelle sue stanze, Biancaneve insiste sul fatto che non può lasciare il Principe Azzurro, ma lui vuole che lei sia al sicuro dal sortilegio. Quando si abbracciano, Biancaneve si rende conto che il bambino sta nascendo. Sulle muraglie, i nani fanno la guardia e vedono una enorme nube che si avvicina. Brontolo suona l'allarme appena il sortilegio si avvicina.

Emma si sveglia e si ritrova in una cella. Leroy è riunchiuso nella cella accanto e Marco, il tuttofare, gli dice di non disturbare Emma. Marco dice di non avere figli, commentando il fatto che lei è la madre di Henry. Lo sceriffo Graham rilascia Leroy e dice ad Emma che forse è stata drogata per colpa del sidro di mele di Regina. Regina arriva ed è sorpresa di vedere Emma in cella. Dice a Graham che Henry è scappato di nuovo ed Emma si offre di aiutarla. Tutti e tre vanno nella camera da letto di Henry, Emma controlla il suo pc e vede che ha fatto un pagamento ad un sito che trova le madri biologiche con una carta di credito che appartiene a Mary Margaret Blachard, la sua insegnante. Quando a scuola suona la campanella, arrivano Regina ed Emma. L'insegnante insiste sul fatto che non sa niente sulle azioni di Henry e sostiene che le ha rubato la carta di credito.Arrabbiata, Regina si rende conto che è stata Mary Margaret a dare il libro di fiabe ad Henry, ma lei s difende sostendo che Henry sia un bambino speciale. Regina va via ed Emma parla con Mary Margaret, che dice che Henry aveva bisogno del libro per poter avere ancora speranza nel lieto fine. Emma si rende conto che l'insegnante sa dove è Henry e Mart Margaret le suggerisce di andare a controllare il castello.

Biancaneve dà alla luce sua figlia ma si ricorda che la teca magica può contenere solo una persona.

Citazioni

Biancaneve: Tu... tu mi hai trovata.
Principe Azzurro: Perchè? Avevi qualche dubbio?
Biancaneve: L'urna di cristallo ha messo a dura prova la mia fiducia...
Principe Azzurro: Io ti troverò sempre. Puoi starne certa.

Regina: Ho voluto regalarvi.. un giorno bello... e pieno di gioia. Tuttavia il mio vero compito inizierà domani. Vi siete scambiati i voti. Ora io vi faccio il mio. Presto tutto ciò che amate, ciò a cui tutti voi siete legati vi sarà portato via, per sempre. E dalla vostra afflizione sorgerà il mio trionfo. Distruggerò la vostra felicità, ve lo prometto.

Biancaneve: Dicci cosa sai.
Tremotino: La Regina ha gettato un potente sortilegio, che sta per abbattersi. Presto sarete tutti in prigione. Sì, proprio come me, anzi peggio! La vostra prigione, la prigione di tutte le prigioni, sarà il tempo. Quando il tempo si fermerà, saremo tutti intrappolati. Intrappolati in un luogo orribile, dove tutto ciò che abbiamo di più caro, tutto ciò che amiamo ci sarà strappato per sempre, soffriremo per l'eternità! Mentre la Regina finalmente si godrà la vittoria! Non ci sarà mai più un lieto fine.

Brontolo: Un tronco? Il nostro destino è affidato a un tronco? Il combattimento è più efficace.

Mary Margaret Blanchard: Mentre costruite la casetta per gli uccellini, ricordate che state creando un rifugio, non una gabbia. L'uccellino è libero e fa ciò che vuole. Lo facciamo per loro, non per noi. Sono creature fedeli. Se voi li amate e venite ricambiati, vi troveranno sempre.

Emma Swan: Lo voleva aiutare con un libro?
Mary Margaret: A cosa pensa che servano le storie? Queste storie, i classici... c'è un motivo se tutti gli conosciamo. Sono un modo per venire a patti col mondo. Un mondo che non sempre ha senso.

Mary Margaret: Ascolti, ho deciso di dargli quel libro perché volevo che Henry potesse avere la cosa più importante di tutte: la speranza. Credere anche solamente alla possibilità di un lieto fine è un mezzo molto potente.

Fata Turchina: Questo sistema, tuttavia, ha un difetto. L'incantesimo è molto potente, ma anch'esso ha i suoi limiti. E può... proteggere solo una persona.

Biancaneve: Dobbiamo credere che tornerà e verrà a salvarci. Noi dobbiamo offrirle la possibilità migliore.

Principe Azzurro: (a Emma) Trovaci.

Regina: Non preoccuparti, cara. Tra poco non ricorderai neanche di conoscerlo. Figuriamoci di amarlo.
Biancaneve: Perché fai tutto questo?
Regina: Perché finalmente avrò il mio lieto fine.

Biancaneve: E' riuscita a fuggire. Perderai questa guerra. Ora lo so. Il bene vincerà sempre.

Biancaneve: Dove andiamo?
Regina: In un luogo orribile. Assolutamente orribile. Un posto dove l'unico lieto fine sarà per me.

Curiosità

Note di produzione

  • Questo è l'unico episodio senza il logo della serie; al suo posto è stata inserita la premessa.
  • Nella prima versione, il personaggio di Emma Swan si chiamava Anna.
  • La scena iniziale, con il Principe Azzurro a cavallo, è stata girata al Lago Alouette, nel Parco "Golden Ears Provincial", nella Columbia Britannica.
  • La bara di vetro fu scavata da un tronco che Edward Kitsis e Adam Horowitz trovarono in una foresta.
  • La scena iniziale mostra il finale della fiaba "Biancaneve e i Sette Nani", per far capire che la storia va al di là del lieto fine.
  • Emma Swan prende il nome dall'isola "Swan Station" del telefilm Lost. Il cognome deriva anche dalla fiaba de "Il brutto anatroccolo".
  • Durante l'appuntamento con Ryan, si intravede il tatuaggio a forma di fiore che Emma ha sul polso.
  • Sulla sedia dell'appartamento di Emma, si intravede la coperta che aveva da neonata con il suo nome ricamato.
  • Sulla porta dell'appartamento di Emma c'è scitto in lingua originale "Cast a Spell", ossia "Lancia un incantesimo". Ciò non è stato fatto per lo show ma era già lì. Gli sceneggiatori stavano per dipingere la porta, ma non lo fecero dopo aver letto quella frase.
  • Biancaneve sostiene che Regina abbia avvelenato la mela perché era "più bella di lei". Ciò successivamente viene smentito, ma non si sa ancora per quale motivo Biancaneve fa quella affermazione.
  • La giacca di pelle di Emma inizialmente doveva essere nera, la il giorno prima delle riprese Edward Kitsis chiese di cambiare il colore in rosso, alludendo al vestito dello stesso colore che il Principe Azzurro indossa nel flashback della Foresta Incantata.
  • La scena in cui Tremotino salta giù dal soffitto della sua cella fu idea dello stesso Robert Carlyle, l'attore che interpreta questo personaggio.
  • Il numero di targa dalle macchina di Emma è 836 M4X. La data di scadenza è Dicembre 2011.
  • Nella sceneggiatura originale, quando il consiglio di guerra stava discutendo su come fermare la maledizione di Regina, il Taglialegna e i suoi due figli, Hansel e Gretel, dovevano essere all'albero incantato con la Fata Turchina.
  • Nella sceneggiatura iniziale, Emma veniva convinta dallo Sceriffo a non lasciare la città dopo aver bevuto il sidro di mele di Regina e punta dritto verso la locanda per prendere una stanza. Invece di notare di avere il libro di fiabe di Henry in macchina mentre sta guidando come succede nell'episodio mandato in onda, Emma vede il libro nella sua borsa da palestra in camera e comincia a sfogliarlo.
  • Quando la macchina di Emma sbatte contro il cartello "Benvenuti a Storybrooke", le pagine del libro con le storie de "Il mago di Oz" e "Alice nel Paese delle Meraviglie" iniziano a girarsi.
  • Nella scenaggiatura originale, il Brucaliffo aveva un breve cameo come screen saver del computer di Henry.
  • Nella casella di posta elettronica di Henry appare il nome Damon. Anche se non è presente nello show, Damon Lindelof fu una delle persone coinvolte nella creazione di "C'era una volta".
  • Nella sceneggiatura originale, Mary Margaret è sia una suora che una maestra.
  • Nella scuola c'è una foto della sorella di Ginnifer Goodwin, l'attrice che interpreta Biancaneve.
  • In questo episodio, Mary Margaret non riceva una mela da uno dei suoi studenti, ma una pera,secondo il fatto che a lei non piacciono le mele.
  • I libri che Regina sbatte nell'aula di Mary Margaret sono libri di biologia.
  • Il Principe Azzurro inizialmente doveva morire in questo episodio, ma gli sceneggiatori pensarono che sarebbe stato davvero difficile continuare lo show senza di lui, dato che volevano che Biancaneve avesse alla fine il suo lieto fine.
  • La lampada sul comodino di Henry ha la forma di un cigno (Cigno in inglese "Swan").
  • La chiave che Granny dà ad Emma ha la figura di un cigno, riferimento al cognome della ragazza.
  • Gli episodi Lo sconosciuto e Impavido, sincero e altruista stabiliscono che il tempo ricomincia a muoversi a Storybrooke il 23 Ottobre del 2011, lo stesso giorno in cui questo episodio fu mandato in onda in America. Come si è visto in Impavido, sincero e altruista questo è provato quando August comincia a diventare di legno a Pucket, in Thailandia, alle 8:15 del mattino del 24 Ottobre, lo stesso momento in cui Emma accetta le chiavi della camera nella locanda alle 8.15 della sera (tra il fuso orario del Maine e quello di Pucket ci sono 12 ore di differenza).

C'era Una Volta Episodi

Prima Stagione
Seconda Stagione
Terza Stagione
Quarta Stagione
Quinta Stagione
Sesta Stagione
Settima Stagione

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.